10 Dicembre 2007

TRASFERTA CON L''AMARO IN BOCCA

Lascia l''amaro in bocca, il weekend appena conclusosi che vedeva fabio impegnato al 31° Rally Sprint della fettunta, dove l''esperienza decisamente inferiore a bordo di questa autovettura rispetto ai rivali, la tipologia di Rally dove bisogna dare tutto e subito ed infine un tempo inclemente con continui piovaschi, ha messo in grossa difficoltà Fabio, che risalendo a bordo di questo tipo di vettura dopo 5 anni, ed in un Rally Sprint tipologia di Rally a lui non molto congeniale, non gli ha permesso di sfoderare tutto il suo potenziale, anche se va assolutamente tenuto in considerazione, che sulla 6° P.S. ripetizione della 3° P.S. ha abbassato su 5,6 Km di prova speciale il suo tempo cronometrico di ben 17 sec. circa 3 sec. al Km più veloce, che la dice lunga sul fatto di dover prendere confidenza con la vettura; peccato sarà per la prossima volta.

(Fabio Pinelli)



 

 

 

30 Novembre 2007

31° RALLY DELLA FETTUNTA

 

Comfermata la presenza di Fabio al prossimo Rally della Fettunta, gara che lo vedrà impegnato con la Clio gruppo A della F.T. Car di Alessandria, dopo l''amaro in bocca lasciato dalla non partecipazione decisa all''ultimo momento per problemi tecnici verificatisi alla vettura nel weekend precedente. Fabio impegnato in questa gara come recupero del rally della Valdinievole, dovrà vedersela con molti nomi di rilievo abituati a correre con questo tipo di vettura, per lui l''intenzione di fare esperienza visto che non monta su di una Clio gruppo A dal lontano Rally del cuoio 2002, dove colse la nona piazza assoluta.

 

 

2 Settembre 2007

INCREDILE ESITO AL 23° RALLY INTERNAZIONALE CITTA’ DI MONTECATINI TERME

 

La gara vedeva impegnato Fabio Pinelli al volante di una Renault Clio Super 1.6 della F.T. CAR sport di Genova, Fabio era all’esordio con questo tipo di vettura ma sfruttando la sua esperienza ed il vantaggio della gara di casa tutto lasciava presagire in un risultato di alto livello, infatti dopo la prima prova speciale utilizzata come apprendistato, i dati del cronometro sulla P.S. 2 e 3 già indicavano un feeling in decisa crescita con la vettura, indicando chiaramente che avrebbe lottato per un posto sul podio; ma all’arrivo del sabato sera presso il palazzetto dello Sport di Montecatini Terme per il parco chiuso notturno, accade l’incredibile. Il pilota fermo al controllo orario si vede spalancare la portiera dell’auto da un Carabiniere che gli intima di scendere immediatamente dalla vettura, gesto per altro accompagnato da un comportamento dell’agente decisamente non consentito dalla legge Italiana e di un paese civile, l’agente battendo ripetutamente con la mano sul tetto dell’autovettura, e spingendo sulla spalla del pilota ancora seduto e legato all’interno dell’autovettura intimando al pilota di scendere dalla vettura rosso in viso come un invasato in presenza di molti testimoni che non approvando il suo comportamento cercavano di farlo stare calmo, ma lui in tutta risposta minacciava di far sgomberare tutta l’area ponendola sotto sequestro, tutto questo senza per altro aver ancora detto di cosa era imputato il pilota, l’agente termina la sua performance posando la mano sulla fondina della pistola, ed intimando di scendere dalla vettura, a quel punto visto la situazione degenerare fabio scende dalla vettura ed accompagnato da molti testimoni viene condotto al comando dei carabinieri, dove ( Reggetevi forte !!!!) in presenza del semplice piantone e degli appuntati della pattuglia quindi nessun graduato di esperienza: gli viene comunicato che una prostituta cosi definita dal carabiniere stesso in presenza dei testimoni, ha chiamato in caserma segnalando che una autovettura da corsa Renault Clio gialla senza indicare ne il numero di gara posto sulla fiancata ne tanto meno il numero di targa, aveva fatto delle manovre non consentite dal codice della strada, non volendo polemicizzare sulle capacità della prostituta di riconoscere di notte un renault clio super 1.6 gialla piena di adesivi per altro ben diversa nell’aspetto ad una semplice renault clio e che sinceramente sulle strade di tutti i giorni proprio tale vettura non esiste, ci soffermiamo invece sul far presente che di Renault Clio gialle ce ne erano anche altre e anche di Rover, Peugeot, etc., e che i carabinieri non esitando un attimo sono subito intervenuti e senza assistere fatto, quindi basandosi sulla semplice testimonianza telefonica della signorina e senza minimamente intraprendere un indagine confermativa ascoltando per l’altro l’equipaggio che procedeva dietro a Fabio che di tale manovra non hanno visto niente, hanno proceduto al ritiro della patente e sequestro del libretto dell’auto, causando cosi il ritiro immediato dalla manifestazione e conseguente esclusione dalla classifica. Intanto nel frattempo è stato esposto ricorso presso la giustizia e appena visionato il tutto il giudice ha intimato immediatamente la sospensione temporanea della multa, la non decurtazione dei punti dalla patente e la restituzione della patente, purtroppo il danno ormai era fatto con tutti i risultati economici che lo stesso a causato.

(Fabio Pinelli)



 

La normativa europea sulla privacy e la protezione dei dati personali, richiede che tu venga informato su come questo sito utilizza i cookie To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information